Loading...

Naturopatia e posturologia

//Naturopatia e posturologia
Naturopatia e posturologia2016-12-22T10:21:03+00:00

Ascoltare il corpo per un benessere complessivo ed equilibrato

La naturopatia è una disciplina che racchiude l‘insieme dei metodi naturali al servizio del benessere e della qualità della vita, con una visione olistica di mente e corpo.
Attualmente è riconosciuta come sicuro coadiuvante della salute e del benessere, in particolare utile per la prevenzione. Cristina de Faveri, la nostra naturopata, con le sue conoscenze professionali nelle tecniche di trattamento che intrecciano tradizioni orientali e occidentali, è un’ operatore del benessere, le cui indicazioni si iscrivono nel quadro di una riconciliazione con le leggi della natura.

La nostra naturopata è specializzata, inoltre, in kinesiologia, un approccio olistico finalizzato a riequilibrare il movimento e l’interazione dei sistemi energetici dell’individuo.
Attraverso una verifica dolce della risposta muscolare è possibile monitorare le aree del corpo dove blocchi e squilibri interferiscono con il benessere fisico, emotivo ed energetico. Con lo stesso metodo è possibile individuare i fattori che potrebbero concorrere a creare tali squilibri.
La capacità di autoguarigione del corpo viene stimolata attraverso il trattamento dei punti riflessi, attraverso movimenti specifici e l’indicazione di corretti stili di vita e abitudini alimentari che permettono all’individuo di raggiungere il benessere fisico, mentale, emotivo e spirituale.

La posturologia è una disciplina relativamente moderna che studia in modo scientifico e clinico la postura e va ad aggiungersi alle diverse discipline che lavorano in maniera integrata per intervenire sull’organismo umano come un tutto unico: la posturologia, infatti, fa parte di quelle branche della scienza medica che interpretano l’individuo nel suo insieme.
La postura rappresenta una sorta di cartina di tornasole del benessere dell’individuo: ogni squilibrio provoca sollecitazioni anormali sulle strutture anatomiche, con conseguenti patologie dolorose, infiammatorie e degenerative.
Dopo un’accurata anamnesi dove il paziente risponde a domande sul suo stato complessivo di salute, si procede ad una valutazione funzionale a 360 gradi, che parte dall’osservazione clinica e viene approfondita con test e apparecchiature specifiche, senza dimenticare che è importante responsabilizzare il paziente con indicazioni che riguardano le abitudini, l’attività fisica e anche l’alimentazione, quindi di un corretto stile di vita, una respirazione ottimale e un modo più sereno possibile di affrontare la vita quotidiana.