ORTODONZIA: i trend di una disciplina in continua evoluzione

Studio Cagnin al congresso sull'ortodonzia

Cosa è realmente rilevante nel trattamento ortodontico?

Questa e altre domande hanno trovato una risposta durante il Congresso nazionale di Ortodonzia organizzato dall’AIDOR – Associazione italiana di Ortodonzia – che si è svolto a Pescara il 4, 5 e 6 Aprile.

Noi dello Studio Cagnin non potevamo non mancare a questa tre giorni di incontri, lezioni e workshop che sono stati motivo di aggiornamento e riflessioni sulle attualità di una disciplina sempre in evoluzione.

Abbiamo raccolto qualche spunto per voi, vediamoli insieme!

La necessità di un approccio multidisciplinare

Partiamo dal fare una premessa importante: il cavo orale è un elemento centrale del nostro organismo e quindi strettamente connesso ad altri distretti del corpo. Per questo motivo è sempre fondamentale avere una visione d’insieme e considerare un approccio alle cure a 360°.

Un semplice dolore facciale può essere dovuto a due diversi fattori:
– problemi derivanti dalla propria bocca, quindi dentali o gengivali;
– problemi di origine muscolare, articolare o legati al sistema nervoso centrale, quindi disordini cranio mandibolari.
Mentre quella dei problemi dentali è di competenza dell’odontoiatria, per la seconda categoria, quella dei disordini cranio mandibolari, è necessario fare una considerazione. Questi si inseriscono sotto la specialità dell’ortopedia cranio facciale fisioterapica, anche detta Gnatologia.

Di cosa si occupa la Gnatologia?

La gnatologia è una specialità dell’Odontoiatria che si occupa di tutta la dinamica dei movimenti della bocca, individuando i problemi ad essi correlati e risolvendo la sintomatologia che ne deriva. Il suo obiettivo è l’individuazione del corretto rapporto craniomandibolare e dell’occlusione dentale, il suo mantenimento e il suo ripristino.

L’approccio in casi di dolori facciali deve essere quindi multidisciplinare: entrano in gioco diverse discipline oltre l’Odontoiatria, quali la Neurologia, la Fisioterapia e la Psicologia.

Non si può infatti pensare di considerare il problema come singolo sintomo, ma è importante guardare all’organismo nella sua totalità analizzando tutte le risposte specifiche.

Questo ancor più quando le condizioni personali dell’individuo come stress emozionali o sovraccarichi muscolari, possono essere cause scatenanti di un problema che se curato solo dal punto di vista dentale, difficilmente verrà sradicato.

La prevenzione in età pediatrica.
A che età bisogna portare un bambino per la prima volta dal dentista?

Una domanda frequente che ci viene posta dai nostri pazienti è legata all’età in cui è necessario sottoporre i propri bambini al primo controllo ortodontico.

Il tema è molto attuale, in quanto in campo ortodontico si sta cercando di porre sempre di più l’attenzione sull’importanza di un’odontoiatria pediatrica intercettiva.

La patologia ortodontica è una patologia tipicamente evolutiva, che assume nel tempo caratteristiche di sempre maggior complessità. Per questo motivo diventa cruciale attivare meccanismi di prevenzione o correzione della malocclusione, allo scopo di evitare o di neutralizzare l’aggravamento della situazione.

E’ importante quindi partire dall’età della scuola dell’infanzia, dai 3 anni, in caso di problemi scheletrici o posturali; nei casi meno complessi invece è suggeribile attendere il picco di crescita, comunque la diagnosi deve essere più precoce possibile.

Non perderti la giornata interamente dedicata ai bambini che stiamo organizzando nel nostro Studio il 24 Maggio: rimani aggiornato sulla nostra pagina Facebook.

L’ortodonzia invisibile. La soluzione per gestire sia gli aspetti funzionali che quelli estetici

Un altro tema caldo in campo odontoiatrico, affrontato durante Congresso nazionale di Ortodonzia a cui abbiamo partecipato, riguarda l’ortodonzia invisibile.

E’ ormai noto come l’ortodonzia moderna offra diverse tipologie di apparecchi – fissi, mobili, linguali – in base alle esigenze e alle caratteristiche del paziente.

In particolare le terapie con allineatori e mascherine invisibili rappresentano una delle frontiere dell’ortodonzia, perchè permettono di gestire aspetti sia funzionali che estetici, risolvendo le malocclusioni senza dover ricorrere all’apparecchio fisso.
Non solo, queste possono essere applicate a qualsiasi età garantendo al paziente il massimo confort e la minima invasività.

Anche in questo caso, la conoscenza approfondita della materia da parte DI un professionista esperto garantisce l’efficacia del trattamento che deve essere studiato insieme al paziente per garantirgli un risultato eccellente.

Sei curioso di saperne di più? Togliti ogni dubbio e contattaci per effettuare una visita di controllo con il Dr. Cagnin.

Nome*

Cognome*

Email*

Telefono*

Messaggio*
spuntando questo campo dichiaro di aver letto l'informativa sul trattamento dei dati personali e le condizioni d'uso del sito e acconsento al trattamento dei dati sensibili secondo quanto specificato nell'informativa stessa (art. 13 Regolamento UE 2016/679 "GDPR")
Desidero iscrivermi al servizio newsletter del sito
acconsentendo al trattamento dei miei Dati Personali per finalità di marketing - sezione 3 punto 4 della Privacy Policy. Sono consapevole che potrò disicrivermi in ogni momento.

Ricevi consigli e suggerimenti per prenderti cura della tua salute orale. Iscriviti alla nostra Newsletter!

Gli ultimi articoli dal nostro Blog

Email: info@studiocagnin.com
Si riceve previo appuntamento

Istituto Lean Management

Sede di Montebelluna

Via Dino Buzzati, n.6/1
31044 Montebelluna (TREVISO) IT

Telefono: +39 0423.22366

Sede di Alano di Piave

Piazza Martiri, n. 2/A
32031 Alano di Piave (BELLUNO) IT

Telefono: +39 0439.779851

© 2019 Cagnin Studio Odontoiatrico. Tutti i diritti riservati.