L’importanza di dormire un sonno tranquillo.

Il sonno è un processo fisiologico complesso che aiuta l’organismo a recuperare le energie, per rimanere in buona salute.
A volte capita di sottovalutare i disturbi che possono derivare da un sonno sofferto.

Il sonno occupa circa un terzo della nostra vita ed oltre a permetterci di far riposare il cervello, ci consente di regolare diverse funzioni come la pressione sanguigna o il battito cardiaco. Dormire poco e male, ci porta ad essere stanchi ed il nostro rendimento nel corso di una giornata ha una qualità nettamente inferiore.

Tra i sintomi di un cattivo sonno ci sono il russare e le OSAS (Obstructive Sleep Apnea Syndrome). Una percentuale sempre più alta in Italia soffre di apnee notturne, soprattutto uomini in fascia d’età tra i 40 ed i 70 anni. Nonostante si tratti di un disturbo sempre più comune, capita di rado che ci si rivolga ad un esperto per affrontare la problematica.

Il disturbo del sonno

OSAS è l’acronimo con cui chiamiamo la Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno che rappresenta una condizione di aggravamento in presenza di russamento. Si tratta di un disturbo caratterizzato da una ostruzione completa (Apnea) o parziale (Ipopnea) delle vie respiratorie a cui seguono micro-risvegli. Le cause di ostruzione possono derivare dal cavo orale e dall’orofaringe, ma anche da deviazioni del setto nasale o da polipi nasali.

In Studio Cagnin ci occupiamo dei trattamenti relativi all’odontoiatria del sonno perché siamo consapevoli di quanto il sonno influisca sulle nostre azioni quotidiane e sull’equilibrio personale. In maniera differente, infatti, un sonno disturbato va ad incidere su:

  • Salute. Carenza di sonno o riposo di cattiva qualità comportano l’aumento del rischio di ipertensione e malattie cardiache, oltre alla tendenza a sviluppare obesità e diabete.
  • Prestazione. La ricerca di concentrazione diventa più complicata, inoltre i tempi di reazione si allungano.
  • Umore. Il sonno influisce sullo stato d’animo dell’individuo causando irritabilità e problemi relazionali. Aumenta il rischio di tendenze depressive.

OSAS e Odontoiatria

Negli ultimi anni la medicina ha sviluppato innovative diagnosi e trattamenti sempre più mirati per le patologie del sonno. Una delle domande più frequenti sul tema, riguarda l’area di competenza di questi trattamenti. In questo senso, il vostro odontoiatra di fiducia rappresenta una figura chiave per affrontare un percorso terapeutico che coinvolga la bocca.

L’OSAS è un disturbo che va affrontato in maniera multidisciplinare e collaborativa e può coinvolgere esperti provenienti da diversi ambiti, quali otorinolaringoiatra, neurologo, chirurgo maxillo-facciale, pneumologo e odontoiatra.

L’odontoiatra, quando si occupa dei disturbi del sonno, può intervenire facendo ricorso a dispositivi notturni che permettano dei cambiamenti mandibolari e facilitino le aperture delle vie aeree. Inoltre ci sono delle misure comportamentali, dette anche “igiene del sonno”, consigliabili a chi soffre di questa patologia:

  • l’assunzione di determinate posizioni nel sonno,
  • la riduzione almeno del 10% del peso corporeo,
  • la riduzione dell’assunzione di alcolici e sedativi prima di andare a dormire,
  • la limitazione del fumo,
  • una certa costanza negli orari, per vivere la giornata.

Per affrontare le Osas il nostro approccio prevede sempre la partenza da una prima visita ed una diagnosi accurata, caso per caso, perché bisogna tenere in considerazione anche fattori come l’età e l’entità del disturbo.

La terapia dell’OSAS comprende diverse possibilità terapeutiche di oral appliance, tra cui:

  1. TRD (Tongue Retaining Devices), dispositivo creato su misura da applicare durante la notte per mantenere una via respiratoria facilmente percorribile.
  2. MAD (Mandibular Advancing Devices), apparecchi di avanzamento mandibolare da indossare durante il sonno che, aiutano lo slittamento della mandibola, aumentando la percorribilità delle vie respiratorie e riducendo così la resistenza al passaggio dell’aria.

Il bruxismo

Un altro fenomeno comune ai disturbi del sonno è il bruxismo, cioè un’attività svolta dai muscoli mandibolari che prevede serramento, digrignamento dei denti o pressione della mandibola fissa e usura i denti.

Come capire quando si è caratterizzati da bruxismo durante il sonno?
Solitamente il bruxismo nasce da un insieme di fattori concomitanti, tra i quali i nostri esperti hanno individuato alcuni elementi predominanti come ansia, stress emotivo, fumo, alcol, caffeina, sostanze stupefacenti, malocclusioni, aumento della sensibilità, dolori che coinvolgono mascella, orecchie e testa.
Non essendoci un motivo specifico per cui si tende a soffrire di bruxismo, è utile attuare una prassi di prevenzione attenta e consapevole che, inoltre, aiuti la vostra igiene orale quotidiana. Una terapia bio-comportamentale efficace prevede alcune buone pratiche che possono essere associate all’utilizzo di vari dispositivi notturni.

Vediamole insieme:

  • la riduzione del livello di stress, attraverso attività di varia natura a seconda dei propri gusti (es. attività fisica, un bagno caldo, etc);
  • anche in questo caso, come per le OSAS, il consumo di alcolici è possibile se in maniera controllata;
  • evitare bevande contenenti caffeina prima di andare a letto.

In conclusione il bruxismo e le apnee notturne non sono da confondere, ma in entrambi i casi se vi sembra di essere in presenza di sintomi che conducono a tali patologie è consigliabile rivolgersi al vostro odontoiatra per una visita di controllo e per capire insieme quale possa essere il percorso da intraprendere.

Conclusione

Le problematiche legate al sonno possono essere trattate in maniera efficace, per aiutarvi a ritrovare il piacere di un sonno tranquillo.

Rispetto ad altri trattamenti, i possibili percorsi di terapia hanno un’invasività ridotta e, se accompagnati da alcuni accorgimenti, permettono di rendere chiara la situazione e ripristinare in pochissimo tempo una condizione ideale per la vostra salute.

Facendo una semplice visita potrete chiarire il vostro problema e capire quale percorso sia più efficace per ritrovare la stabilità da svegli, ma anche durante il sonno.

Studio Cagnin vi aspetta!

Prenota una prima visita o clicca qui per contattaci direttamente!

Ricevi consigli e suggerimenti per prenderti cura della tua salute orale. Iscriviti alla nostra Newsletter!

Gli ultimi articoli dal nostro Blog

Email: info@studiocagnin.com
Si riceve previo appuntamento

Istituto Lean Management

Sede di Montebelluna

Via Dino Buzzati, n.6/1
31044 Montebelluna (TREVISO) IT

Telefono: +39 0423.22366

Sede di Alano di Piave

Piazza Martiri, n. 2/A
32031 Alano di Piave (BELLUNO) IT

Telefono: +39 0439.779851

© 2019 Cagnin Studio Odontoiatrico. Tutti i diritti riservati.

Partita IVA: 02375280266