Se vi dicessimo che l’alimentazione influisce sulla salute dei denti non rimarreste sicuramente stupiti. Non è una nuova scoperta: anzi è ormai dimostrata la strettissima correlazione tra gli alimenti che assumiamo e la salute orale.

Molti sanno che il consumo eccessivo di alcuni alimenti ricchi di zuccheri (bevande incluse) aumentano il rischio di carie, rappresentando dei veri e propri nemici, non solo della bocca ma dell’intero organismo. Tuttavia pochi sono a conoscenza dei cibi che favoriscono la protezione dei denti, dei veri e propri amici dei denti.

Ne abbiamo già parlato qui  di come la salute orale sia il riflesso di cosa e come mangi, oggi però vogliamo approfondire meglio il tema dei cibi disintossicanti fornendovi una lista di consigli utili da integrare nel vostro piano alimentare.

Non si tratta dunque di una dieta – per questo vi consigliamo di affidarvi a un professionista che saprà guidarvi attraverso una visita personalizzata – ma un modo per sensibilizzarvi all’importanza dell’alimentazione e di come può influire sulla nostra salute orale.

Parlavamo di cibi disintossicanti: cosa vuol dire? Dopo un periodo di eccessi alimentari o  disequilibri, o per prepararlo ad interventi chirurgici odontoiatrici importanti, depurare e disintossicare il nostro organismo, diventa una necessità.

I cibi sconsigliati dallo Studio Cagnin

  • No latte e derivati. In età evolutiva, abbiamo perso la quasi totalità delle lattasi, enzimi indispensabili per la digestione del latte. Se nonostante ciò, l’adulto tende ad abusare con i prodotti lattieri, non solo non li digerirà, ma si creerà uno stato di accumulo di acido lattico che essendo presente in quantità eccessiva nell’organismo, diventerà tossico.
  • No pane e pasta bianche, ossia con farina 00. Queste farine contengono infatti un numero più elevato di zuccheri complessi, raffinati che contribuiscono alla formazione di tartaro. A queste è preferibile scegliere farine di tipo integrale. 
  • No zuccheri, come snack o dolci gommosi. I batteri nocivi presenti nella bocca si cibano di questi zuccheri e producono gli acidi che attaccano e distruggono lo smalto dentale.

I cibi disintossicanti consigliati dallo Studio Cagnin

  • Si miele. Come la frutta il miele è un alimento degno di considerazione, data la sua struttura essenziale e la sua natura di alimento predigerito, è l’unico che non richiede all’apparato digerente alcun lavoro di trasformazione per trarne vantaggio. Il miele può essere consigliato a tutti ed è conveniente somministrato solo e in piccole dosi.
  • Si cacao al 99%. Ricco di sostanze – i tannini, i floruri e i fosfati – che aiutano a proteggere da carie e placca. Inoltre il cacao amaro contiene alcuni antibatterici naturali in grado di impedire allo Streptococco mutans, il batterio responsabile della carie, di produrre il glucano. 
  • Si cereali e farine integrali. Ricchi di fibre e vitamina B, oltre che proteine vegetali e minerali come manganese, selenio e magnesio che favoriscono la regolarizzazione dell’intestino e la disintossicazione dell’organismo.
  • Si acqua, soprattutto a digiuno il mattino (750 ml.) o lontana dai pasti. Un corpo ben idratato soffre raramente di molti disturbi comuni: mal di testa, affaticamento, allergie e dolori muscolari.
  • Si frutta (preferibilmente di stagione). Frutta e fibre sono ricche di sostanze antibatteriche e, per chi non lo sapesse, ciliegie e pomodori contengono fluoro. E’ consigliata anche la frutta oleosa (noci, mandorle, nocciole, pistacchi, anacardi) in piccole dosi. Ricche di vitamine del gruppo B e E, di sali minerali e fibra.
  • Si verdure (preferibilmente di stagione). In particolare, le verdure a foglia larga, che stimolano la salivazione e rappresentano un vero e proprio ausilio nell’igiene della bocca.
  • Si carni bianche/rosse di buona qualità.
  • Si pesce. Salmone, merluzzo, branzino, rombo: ricchi di Omega3, fondamentali per il rafforzamento delle ossa (anche quelle mandibolare e legate alla bocca).
  • Si uova. Le proteine delle uova sono le più complete contenute nel cibo, seconde solo al latte materno.
  • Si latte vegetale. Riso, mandorla, avena ect. rigorosamente SENZA ZUCCHERO.

Oggi lo stile di vita è accompagnato spesso da un’alimentazione scorretta che, associata a sedentarietà, fumo, alcool e stress, porta il nostro organismo a invecchiare più velocemente ed ad essere più vulnerabile a patologie croniche.

Richiedi ulteriori informazioni e noi risponderemo alle Tue esigenze:

Nome*

Cognome*

Email*

Telefono*

Messaggio*
spuntando questo campo dichiaro di aver letto l'informativa sul trattamento dei dati personali e le condizioni d'uso del sito e acconsento al trattamento dei dati sensibili secondo quanto specificato nell'informativa stessa (art. 13 Regolamento UE 2016/679 "GDPR")
Desidero iscrivermi al servizio newsletter del sito
acconsentendo al trattamento dei miei Dati Personali per finalità di marketing - sezione 3 punto 4 della Privacy Policy. Sono consapevole che potrò disicrivermi in ogni momento.